Rotary Club Valle dell’Ofanto, defibrillatori per le tre Avis

Minervino: «Aiutare associazioni che lavorano per territorio»

Un dono che può salvare la vita, un dono che deve essere condiviso. Il regalo fatto dal Rotary Club “Valle dell’Ofanto” è senza dubbi uno dei più belli che si potesse fare: tre defibrillatori per le Avis di Margherita di Savoia, Trinitapoli e San Ferdinando di Puglia, uno per ogni sede. Affermare che dopo un solo anno dalla fondazione, avvenuta nel 2016, il Rotary che abbraccia i comuni ofantini si sia confermato nella sua funzione di prevenzione e cura delle malattie, non è un azzardo. La realtà lo dimostra. Oltre a donare il defibrillatore il Rotary ha donato anche il corso gratuito Blsd, fondamentale per essere abilitati all’utilizzo dell’apparecchio, da fare svolgere a un volontario per ciascuna delle tre sezioni. Chiaramente è inimmaginabile che si possa usare un apparecchio così delicato per giunta sul cuore senza sapere cosa fare. «Nel nostro mandato abbiamo messo in programma di aiutare le associazioni che si donano per il territorio – ha affermato il presidente Andrea Minervino -. Abbiamo subito pensato di fare questo dono al tre Avis che si prodigano per la valle ofantina, quindi per i territori di Margherita, Trinitapoli e San Ferdinando. Il compito del Rotary è proprio quello di agire nel sociale e valorizzare tutto ciò che è presente sul territorio».

La cerimonia di donazione è avvenuta nella splendida cornice estiva del ristorante Oasi Beach a Margherita di Savoia. Ed è qui fra i prodotti tipici del paniere delle tradizioni e una location, che era un misto fra shabby chic e innovazione, che le tre associazioni volontari italiani sangue hanno visto consegnarsi un piccolo apparecchio di vitale importanza con tanto di corso gratuito offerto dal medico Antonio Carpagnano presidente dell’associazione “Asl Bat Cuore”. Tutto questo, però, a patto che le Avis mettano a disposizione defibrillatore e addetto abilitato per tutte quelle associazioni che ne sono sprovviste e magari vogliono organizzare manifestazioni sportive benefiche, per esempio. «Il Rotary Club “Valle dell’Ofanto” – ha affermato il segretario Emanuela Termine – è stato voluto fortemente dalla governatrice Mirella Guercia – governatrice del Rotary Club distretto 2120 di Puglia e Basilicata per l’anno 2015/2016 – l’anno scorso. Quindi in realtà ha solo un anno di vita e conta 20 iscritti. Stiamo lavorando affinché si iscrivano nuovi componenti».