Centrale elettrica offshore, il no di Mò Avest depositato alla Capitaneria di Porto

Centrale elettrica offshore, il no di Mò Avest depositato alla Capitaneria di Porto

«Evitare altri progetti come questo in futuro», il gruppo

Comunicato stampa a firma del gruppo politico “Amici di Beppe Grillo” Mò Avest di Margherita di Savoia.

«Il gruppo Mò Avest di Margherita di Savoia lo scorso 6 febbraio ha depositato il parere di opposizione al progetto di Centrale elettrica offshore denominato “Margherita di Savoia” presso la Capitaneria di Porto di Manfredonia.  A parere comune tale centrale potrebbe, come giustificato nel corso delle azioni intraprese dal gruppo nell’ultimo mese, determinare un impatto negativo sulle località che si affacciano al Golfo di Manfredonia, sia per l’aspetto turistico, sul quale pone le basi di sviluppo e riqualificazione l’economia locale, sia per l’aspetto ambientale, per l’incombenza di grandi progetti che minacciano il delicato ecosistema dei Parchi Nazionali e della Riserva Naturale Statale dei quali le nostre comunità sono chiamate a tutela».

«Il gruppo Mò Avest ringrazia tutti i cittadini che hanno risposto all’appello di sottoscrizione della petizione popolare contro il progetto di realizzazione della centrale elettrica offshore denominata “Margherita di Savoia”, segno di partecipazione civile e democratica. La stessa petizione, che ha raccolto consensi unanimi indipendentemente dal colore politico di appartenenza, ha corredato il parere di opposizione depositato dal gruppo, fornendo il segno tangibile della volontà da parte della nostra comunità di non voler sottostare agli interessi di grandi società a discapito del bene comune per il proprio territorio. È ferma intenzione del gruppo continuare a seguirne l’iter amministrativo al fine di porre in essere tutte le azioni che la normativa consente per contrastare questo progetto e ogni altro simile che in futuro verrà presentato; progetti che spesso non tengono nella giusta considerazione la presenza del rilevante patrimonio naturalistico locale e sottostimato incalcolabili conseguenze negative che possono derivarne».