Aule e bagni sporchi, genitori lamentano il Comune fa chiarezza

Aule e bagni sporchi, genitori lamentano il Comune fa chiarezza

L’ala interessata della struttura è stata poi sanificata

I genitori della scuola elementare “Giovanni XIII” di Margherita di Savoia questa mattina hanno lamentato uno stato poco igienico delle aule e dei bagni di un’ala dell’istituto, per intendersi la parte che si affaccia verso la statua di Padre Pio, sede di seggio elettorale in occasione delle elezioni politiche dello scorso 4 marzo. Le mamme dei piccoli hanno sottolineato di avere ritrovato: «Bagni sporchi, cestini coi rifiuti nelle aule e pavimenti non puliti» e hanno portato via i bambini. Sulla vicenda è subito intervenuto il vicesindaco di Margherita, l’avvocata Angela Cristiano, che ha subito provveduto a rimediare alla situazione di emergenza.

«Una brutta sorpresa  è stata trovata oggi alla ripresa delle lezioni, sospese per la consultazione elettorale, presso la scuola elementare Giovanni XXIII – ha affermato il vicesindaco -. Purtroppo, alcuni locali non risultavano essere stati oggetto di sanificazione. Giova precisare che i locali in questione erano stati inibiti durante le consultazioni elettorali, tramite un varco perché appunto non rientravano in quelli  destinati a sede elettorale, varco evidentemente violato. Rassicuro che ho prontamente interpellato gli uffici elettorali, responsabili anche dell’igiene e sanificazione del plesso,  disponendo che si provvedesse alla santificazione anche presso i predetti locali, cosa che è avvenuta subito. Certo, un previo controllo da parte degli uffici demografici /elettorali prima della riconsegna del plesso scolastico avrebbe sicuramente evitato questo spiacevole accaduto che ha creato un disservizio all’utenza, oltre che una notevole preoccupazione per le famiglie. L’auspicio è che in futuro vi sia un maggiore controllo e osservanza da parte dei responsabili preposti, onde evitare preoccupazioni e disservizi, soprattutto quando si parla di una utenza appartenente ad una fascia protetta».