Via libera alle linee guida per l’adozione di aiuole e spazi di verde pubblico

Via libera alle linee guida per l’adozione di aiuole e spazi di verde pubblico

Regolamento valido per associazioni, organizzazioni di volontariato, scuole ed imprese

La Giunta Comunale di Margherita di Savoia ha approvato all’unanimità, con delibera n. 145/2018, le linee guida per l’adozione di aiuole e spazi di verde pubblico. Come si legge nel deliberato, l’intento dell’amministrazione comunale è stimolare la partecipazione da parte della collettività al mantenimento, conservazione e abbellimento delle aree verdi comunali. Le linee guida emanate intendono disciplinare l’adozione di spazi pubblici destinati o destinabili a verde e l’eventuale riconversione a verde di nuove aree.

Tali spazi ad uso pubblico possono essere affidati in adozione a cittadini, associazioni, circoli, organizzazioni di volontariato, istituzioni scolastiche di ogni ordine e grado, parrocchie ed enti religiosi, soggetti giuridici, imprese, operatori commerciali e produttivi. In base all’art. 3 del regolamento, per aree a verde pubblico si intendono aree attrezzate, aree stradali (escluse carreggiate, rotatorie e inserzioni spartitraffico), aree di pertinenza di strutture scolastiche, aree del centro cittadino e periurbane, aiuole fiorite e piantumate ed aree pubbliche. I soggetti interessati possono proporre richiesta di adozione compilando l’apposito modulo, scaricabile dal sito internet del Comune di Margherita di Savoia (www.comune.margheritadisavoia.bt.it): l’assegnazione delle aree avverrà a mezzo di apposita convenzione con cui saranno disciplinate le modalità e le condizioni per l’adozione. Le domande vanno presentate all’Ufficio Protocollo indicando il nominativo del richiedente e la proposta di adozione dovrà essere corredata dalla necessaria documentazione, così come dettagliatamente specificata nella richiamata delibera, in relazione alla tipologia di intervento.

Gli interventi possono comprendere la manutenzione ordinaria, la riconversione con la collocazione di nuovi fiori, alberi, arbusti o arredi urbani e la creazione di orti urbani destinati alla coltivazione di ortaggi e piccoli frutti. Le aree dovranno essere conservate nelle migliori condizioni d’uso, con oneri a carico del soggetto richiedente. «La volontà dell’amministrazione comunale – dichiara il Sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto – è di puntare ad un pieno coinvolgimento della cittadinanza nella cura e nella tutela del verde pubblico. Il ruolo del Comune è quello di mettere gratuitamente a disposizione le aree verdi proprio al fine di sensibilizzare i cittadini ma anche associazioni, imprese, scuole ed attività commerciali sul tema della valorizzazione dei beni comuni e di salvaguardare il nostro territorio. L’iniziativa, che non ha fini di lucro, vuole stimolare ed accrescere il senso di appartenenza ed intende recuperare gli spazi verdi in città con finalità sociale, estetica, di miglioramento ambientale e del decoro urbano: si tratta di un segnale importante che, grazie all’iniziativa dell’assessore al turismo Grazia Galiotta e dell’assessore al verde pubblico Salvatore Piazzolla, promuove un nuovo sentimento di responsabilità condivisa nella cura del nostro ambiente».