Controlli al porto, scattano i sigilli

Sotto sequestro manufatti abusivi

Manufatti costruiti abusivamente nell’area di porto canale a Margherita di Savoia e dati in affitto a extracomunitari o addirittura venduti con tanto di scrittura privata. A scoprilo sono stati i carabinieri del Nucleo operativo speciale in servizio a Manfredonia che, con la collaborazione dei militari della stazione di Margherita, hanno posto i sigilli a manufatti in mattoni e lamiere risalenti al 1994-98, utilizzati anche come magazzini.

Con facoltà d’uso, inoltre, sono stati sequestrati un cantiere navale, un’officina meccanica e un’area di circa 2mila metri quadrati perché insistono tutti su una superficie che sulla carta sarebbe adibita a bacini del sale. Scoperta anche una discarica a cielo aperto che si è creata col tempo a ridosso delle vasche che sconfinano col ponte della SP 141. I controlli proseguiranno nei prossimi giorni.