Colpi di pistola contro l’auto del presidente dell’Atisale

L’inquietante atto intimidatorio è avvenuto ieri sera sulla provinciale 141

Indagini sono in corso da parte delle Forze dell’Ordine sull’inquietante episodio accaduto nella serata di ieri, sulla strada provinciale 141, che collega Barletta a Margherita di Savoia. Vittima il presidente della Atisale spa, società proprietaria delle Saline, Giacomo D’Alì Staiti: l’auto aziendale sulla quale viaggiava, in compagnia del figlio, sarebbe stata raggiunta da alcuni colpi di arma da fuoco, esplosi da una vettura in corsa.

I proiettili avrebbero colpito le ruote della macchina, fortunatamente senza ulteriori conseguenze.
Ignoti al momento gli autori di quello che potrebbe essere un attentato intimidatorio nei confronti dell’imprenditore di origini siciliane.

Non è escluso che il gesto possa essere legato alle vicende che negli ultimi tempi coinvolgono la più grande salina d’Europa, che ha sede a Margherita di Savoia, il cui assetto societario appare quanto mai incerto. Un colosso francese nel campo del sale si sarebbe infatti interessato al controllo dell’azienda, suscitando la preoccupazione di molti lavoratori, in ansia per il loro futuro occupazionale.