Atti vandalici alla pensilina per la sosta in Piazza Gen. Dalla Chiesa: l’appello del Sindaco

«Serve una maggiore collaborazione tra istituzioni e cittadini»

Ferma presa di posizione del Sindaco di Margherita di Savoia, avv. Bernardo Lodispoto, nei confronti degli atti vandalici commessi da sconsiderati che stanno sporcando l’immagine del paese: l’ultimo episodio, in ordine di tempo, riguarda la pensilina per la sosta dei viaggiatori realizzata pochi giorni fa in Piazza Gen. Dalla Chiesa e gentilmente donata dalla Società Terme di Margherita di Savoia ma già finita nel mirino di qualche incivile che ha divelto due pannelli della struttura.

«Ho più volte elogiato pubblicamente – dichiara il Sindaco Lodispoto – il senso civico e la partecipazione di quanti, con encomiabile spirito di appartenenza alla comunità, hanno deciso di abbellire a proprie spese le aiuole e gli spazi di verde pubblico e l’atteggiamento costruttivo di quanti sin da ora si stanno proponendo per “adottare” le rotonde in via di costruzione in corrispondenza degli ingressi stradali alla nostra cittadina. Ma non posso che stigmatizzare, con la massima fermezza, l’inciviltà di chi non ha trovato di meglio da fare che accanirsi contro la pensilina realizzata pochi giorni or sono nella centralissima Piazza Dalla Chiesa. La struttura è stata donata dalle Terme di Margherita di Savoia, proprio a testimonianza di quel senso di condivisione e di comune appartenenza che ho più volte apprezzato, per rendere più confortevole l’attesa di quanti fruiranno del servizio di collegamento da e per l’aeroporto di Bari Palese che partirà il prossimo 31 maggio. Ebbene, il servizio non è ancora cominciato e c’è già chi si è “divertito” a danneggiare la pensilina rompendo due pannelli. L’aspetto più sconcertante è che l’odioso episodio è avvenuto in una delle piazze principali del paese, ritrovo di tanti giovani e di numerose famiglie, ma pare che nessuno abbia visto nulla. Invito chiunque sia, suo malgrado, testimone di atti vandalici e danneggiamenti dei beni a servizio della comunità, a non esitare nel denunciare chi si rende responsabile di tali gesti indegni di una società civile: per crescere abbiamo bisogno della collaborazione fattiva di tutti i cittadini. La nostra amministrazione comunale è impegnata nel tentativo di rilanciare l’immagine del nostro paese e di rendere Margherita di Savoia sempre più bella ed accogliente e mi aspetto da parte dei miei concittadini grande serietà e sollecitudine in questa che è una vera e propria battaglia di civiltà. Serve tanto amore per la nostra Città troppe volte bistrattata proprio da noi Margheritani, dovremmo apprezzare di più quello che ci circonda, esaltarlo e renderlo sempre migliore».