Ripristinato il collettore fognario a servizio del lungomare vespucci

Ripristinato il collettore fognario a servizio del lungomare vespucci

Addio ai cattivi odori e alle esalazioni che hanno creato problemi ai residenti

Sono stati ultimati i lavori di sistemazione del collettore principale della rete fognaria posta a servizio del Lungomare Amerigo Vespucci in corrispondenza tra Via Polibio e Via Adriatico.

A seguito dell’intervento dell’amministrazione comunale finalmente si può dire addio ai cattivi odori e alle esalazioni che tanti problemi hanno creato ai residenti e agli stabilimenti balneari che insistono in prossimità di quel tratto del Lungomare.

La particolare conformazione del sottosuolo aveva determinato il ristagno delle acque reflue, causa delle fastidiose esalazioni e potenziale motivo di allarme igienico-sanitario, ma il deciso intervento da parte dell’amministrazione comunale ha permesso di risolvere in via definitiva il problema.

Decisiva la risoluzione adottata dall’Ente Locale di abbattere il manufatto, peraltro già in condizioni di stabilità precarie, adiacente all’impianto di sollevamento sito in Contrada Focione.

«Il Lungomare Amerigo Vespucci e tutte le vie collocate in corrispondenza del tratto compreso fra Via Polibio e Via Adriatico tornano finalmente ad avere un flusso fognario normale – ha dichiarato il Sindaco di Margherita di Savoia avv. Bernardo Lodispoto – riportando una situazione di normalità per quanti sono stati disturbati e danneggiati dalle cattive esalazioni provenienti dall’impianto di zona Focione. L’AQP ha inoltre iniziato da ieri, lunedì 13 maggio, i lavori di pulizia e lavaggio delle condotte e degli impianti in tutte le vie interessate ed in breve tempo sarà ripristinato lo stato dei luoghi asfaltando la sede stradale e rifacendo la superficie dei marciapiedi in tutta la zona interessata dai lavori. Si tratta di un intervento di manutenzione straordinaria che pone fine ad un annoso problema. Al tal proposito i miei ringraziamenti vanno ai dirigenti AQP ed in particolare all’ing. Girolamo Vitucci, manager della Struttura Tecnica Operativa Bari-BAT, all’ing. Francesca Fresa (responsabile dell’area manutenzione della STO Bari-BAT), all’ing. Christian Tamma dell’area esecuzione territoriale STO Bari-BAT, al geom. Pasquale Quacquarelli, direttore lavori e servizi dell’Ambito 4 BAT, e alla ditta IM Costruzioni, società fiduciaria dell’AQP, che ha curato l’esecuzione dell’intervento».