Lo chiamano “Long Covid” e definisce il perdurare di alcuni sintomi tipici del Coronavirus (come stanchezza o mancanza di fiato), anche a distanza di diverso tempo dalla guarigione. Si calcola che una persona su 5 sia colpita da questo genere di disturbi e la strada per uscire definitivamente dalla malattia è quella delle cure termali. Di questo si è discusso questa mattina nel corso di un convegno organizzato presso il Grand Hotel Terme di Margherita di Savoia.

E proprio le terme sono diventate un punto di riferimento per la riabilitazione post-Covid, grazie ad un progetto che prevede l’attivazione di un pacchetto “day-service”, con costi a carico del servizio sanitario, destinato a chi, anche dopo la negativizzazione, ha ancora bisogno di cure.

Si tratta di un ciclo di trattamenti che sfruttano le proprietà antinfiammatorie e decongestionanti delle acque termali, la cui alta concentrazione di salinità ha dimostrato di favorire la ripresa in pazienti con problemi respiratori. Un autentico toccasana per chi si porta ancora dietro gli strascichi del virus. Il servizio.