Non si fermano i controlli dell’Arma dei Carabinieri anche nel weekend, momento più delicato per la grande affluenza di cittadini che, anche dai limitrofi comuni di Andria, Cerignola e Trani, si riversano per le vie cittadine di Barletta e nei locali della cittadina di Margherita di Savoia. I Carabinieri della Compagnia di Barletta hanno continuato anche nell’ultimo fine settimana i controlli a largo raggio nei comuni di Barletta, e precisamente nella zona 167, e di Margherita di Savoia, per prevenire eventuali disordini e aumentare quella sicurezza percepita, indispensabile per rassicurare i cittadini sulla presenza e sulla reale vicinanza dello Stato.

L’attività, che ha avuto come obiettivi primari la prevenzione e la repressione di reati predatori e la ricerca/identificazione di persone d’interesse operativo, si è svolta con il prezioso supporto di una unità cinofila per la ricerca di droga, armi ed esplosivi del Nucleo Carabinieri Cinofili di Modugno. Il fidato amico a quattro zampe “Quentin”, guidato da personale qualificato, ha proceduto al controllo approfondito degli automezzi fermati dai militari, nonché di alcuni locali maggiormente frequentati. Il dispositivo messo in campo dall’Arma ha visto operare sul territorio le pattuglie della Stazioni di Barletta, Trinitapoli e Margherita di Savoia, oltre a quelle della Sezione Radiomobile dedicate in modo particolare alla gestione del pronto intervento.

Complessivamente, i Carabinieri hanno identificato oltre 70 persone, controllato 50 autovetture, nonché svariati soggetti sottoposti agli arresti domiciliari. Durante i numerosi controlli sono state eseguite anche 3 perquisizioni personali e veicolari, nonché due perquisizioni presso circoli ricreativi particolarmente frequentati. Al termine del servizio i militari hanno eseguito 2 segnalazioni alla competente Prefettura per altrettanti soggetti trovati in possesso di sostanza stupefacente, giudicata per uso personale e sono state elevate sanzioni amministrative per violazioni al codice della strada.