Dopo 10 anni consecutivi Margherita di Savoia perde la Bandiera Blu 2024 che viene confermata, invece, a Bisceglie. Sono state comunicate oggi le 236 località costiere che potranno fregiarsi del noto riconoscimento assegnato dalla Foundation for Environmental Education (FEE) che premia i “mari” italiani dopo l’attenta valutazione di diversi e precisi requisiti, nel complesso 32 criteri.

Le buone notizie per la Puglia comunque arrivano dal Salento e dal Tarantino con l’inserimento nella speciale lista anche di Lecce San Cataldo, Patù e Manduria. Le cattive notizie, invece, dalla BAT con Margherita che perde l’ambito riconoscimento. A pesare probabilmente sulla decisione ci sono stati i numeri bassi degli scorsi anni della raccolta differenziata che fino al 2022 non superava il 35%. Il miglioramento dell’ultimo anno non è bastato a modificare la decisione dell’ente internazionale.

Bandiera Blu confermata, invece, per Bisceglie (al quarto anno consecutivo), unica località costiera della BAT ad ottenere il riconoscimento nel 2024 e che conferma l’ottimo stato di salute del proprio mare e soprattutto dei servizi connessi. Sul podio, a livello nazionale, sempre prima la Liguria che segna 2 nuovi ingressi ma perde due Bandiere, confermando quindi 34 località; la Puglia sale a 24 con 3 nuovi Comuni e un’uscita mentre seguono a parimerito con 20 Bandiere la Campania e la Calabria, con un riconoscimento in più ciascuna. Il vessillo che quest’anno, per la 38/a edizione, sventolerà su 485 spiagge con mare eccellente per 4 anni consecutivi (27 in più rispetto al 2023) che corrispondono a circa l’11,5% di quelle premiate a livello mondiale.