Disagi area mercatale, incontro tra UniBat e Casambulanti con il commissario

Disagi area mercatale, incontro tra UniBat e Casambulanti con il commissario

Montaruli e Cannone: «Condivisione e progetti per la prossima amministrazione»

Su convocazione del Viceprefetto aggiunto della Prefettura Bat, Commissario Prefettizio in carica temporanea presso il comune di Margherita di Savoia su nomina del Prefetto Cerniglia, dott. Angelo Caccavone, si è tenuto il pomeriggio del giorno lunedì 4 giugno, presso il comune di Margherita di Savoia, l’incontro istituzionale con le Associazioni di Categoria Unimpresa e Casambulanti. Un momento di dialogo, di confronto e di programmazione che ha registrato anche la partecipazione e presenza del Comandante della Polizia Municipale, dott. Giuseppe Mandrone. Tanti gli argomenti trattati, in particolare le disastrose condizioni dell’area mercatale ove è attualmente allocato il mercato settimanale con la ricerca di soluzioni possibili per evitare ulteriori peggioramenti e pericolo reale della dichiarazione di inagibilità, con tutte le conseguenze del caso.

Per CasAmbulanti Italia è stato il Delegato Andria-Bat, signor Nicola Cannone, a manifestare la profonda preoccupazione dei concessionari dei posteggi allocati nell’ampia area interessata da smottamenti, buche e pendenze che determinano anche accumuli enormi di acqua piovana al punto da impedire, in più circostanze, il regolare montaggio delle attrezzature di vendita oltre che rappresentare un pericolo per la pubblica incolumità e la sicurezza di cose e persone, soprattutto per genitori con passeggini al seguito. Il Delegato CasAmbulanti ha dunque invitato a rendere l’area fruibile ed in sicurezza, avanzando anche proposte che risolvono nell’immediata la situazione poiché esiste la reale possibilità di interdire l’uso di quell’ampia porzione dissestata e di utilizzare, per il tempo necessario ai lavori o comunque in via definitiva, il lunghissimo corridoio che porta verso il centro urbano, praticamente quella parte di area già destinata precedentemente a mercato. Una proposta condivisa che sarà discussa con la prossima amministrazione comunale che si insedierà ufficialmente fra qualche settimana.

Da parte sua il sindacalista andriese, in rappresentanza di Unibat, Savino Montaruli, ha aggiunto: «ringrazio di cuore il Viceprefetto Caccavone per la sua disponibilità all’ascolto e la sua penetrazione nella problematica esposta. Da parte del Commissario Prefettizio di Margherita di Savoia abbiamo avuto la rassicurazione che sarà attuata una prima fase di verifica della reale spendibilità delle somme inserite nel bilancio dall’Amministrazione Marrano per completare ed attrezzare, come programmato, l’area mercatale quindi renderla fruibile in toto e soprattutto in condizioni di sicurezza. Apprezzo – ha detto Montaruli alla fine dell’incontro durato più di un’ora – la competenza e la comprensione della problematica da parte del dott. Caccavone il quale ha manifestato altresì compiacimento e condivisione delle numerose proposte emerse dalla mia lunga relazione quindi mercati straordinari in edizione serale, mercati tematici e valorizzazione del commercio sulle aree pubbliche; lotta decisa all’abusivismo commerciale e lotta alla contraffazione. Una serie di elementi che fanno parte del Protocollo Unibat già sottoscritto con il Vice-Ministro all’Interno a Terlizzi e che rappresenta una guida sicura verso mercati legali, riqualificati, conformi alle norme vigenti e soprattutto vivi e attraenti perché quel fascino va preservato e riscoperto laddove amministratori e dirigenti poco avveduti se non completamente ostili hanno distrutto quasi irrimediabilmente, con l’aggravante di aver coinvolto in questo percorso negativo anche un mondo polisindacale inetto e ancorché distratto e spesso, troppo spesso incapace di individuare e soprattutto attuare soluzioni e progettualità a portata di mano» – ha affermato Montaruli.

Il prossimo appuntamento sarà con la nuova Amministrazione comunale di Margherita di Savoia che avrà di fronte a sé prospettive di crescita e di sviluppo straordinarie ma anche sfide difficili e soprattutto tanto tempo perduto da recuperare. «Noi saremo al fianco della prossima amministrazione alla quale non faremo sconti né saranno tollerate leggerezze e ritardi». – ha concluso Montaruli.